Barre LED 12V, le abbiamo provate per voi!

Abbiamo testato per voi le barre led a 12V, disponibili con potenze di 5W e 10W.

Per questa prova abbiamo sfruttato un furgone camperizzato* Westfalia degli anni ‘80, modello Joker, il quale in origine montava due plafoniere a luce fluorescente da 8W cadauna; lampade ormai obsolete che non possono assolutamente tenere il confronto con le moderne lampade a Led in termini di consumo, efficienza, diffusione luminosa e ingombro.

Oltre a sostituire le due plafoniere originali, ci siamo divertiti a creare dei nuovi punti luce sopra il divanetto posteriore.

*Ti interessano i nuovi kit per camperizzazione? Clicca qui!

Le quattro nuove barre a Led lunghe ognuna 50 cm consumano in totale 20W. Ma potendole accendere singolarmente, con il pratico tasto a sfioro incorporato, si ha la possibilità di frazionare la luce ed illuminare solo dove occorre.

Per farvi capire la differenza, possiamo dire che l’accensione di due barre Led, con una resa luminosa sicuramente superiore a prima, provoca un consumo di corrente di 0,9 A contro l’1,9 A che avevamo misurato con le plafoniere originali.

Niente male come miglioramento, soprattutto se siamo alla ricerca dell’autonomia energetica, avendo installato un pannello fotovoltaico.

Le barre LED si presentano con un corpo in alluminio robusto e uno schermo di protezione e diffusione luminosa altrettanto ben fatto.

Ci hanno colpito la praticità dell’interruttore a sfioro inserito sul terminale della plafoniera, che nella versione extrapiatta include i fori di fissaggio per un ingombro totale davvero minimo, e la possibilità di alimentare la barra LED bypassando l’interruttore, alimentando la barra dall’altro lato.

Questa doppia possibilità di alimentazione permette anche di creare barre fino ad un massimo di 2 mt di lunghezza utilizzando sia quelle da 50 cm che quelle da 100 cm, e giuntandole semplicemente con i raccordi ordinabili a parte, sia dritti che a 90° che permettono di creare composizioni ad L o addirittura a ferro di cavallo.

E’ anche possibile utilizzare un cavetto da 1 mt completo di connettori da entrambi i lati, per portare l’alimentazione da una barra all’altra.

Per la nostra prova abbiamo utilizzato entrambi i modelli presenti sul nostro sito, ovvero la versione extrapiatta, che ci ha colpito per l’ingombro davvero minimo, e la versione a profilo triangolare che permette, tramite le due staffette inox in dotazione, di inclinarle di 45° rispetto alla superficie di fissaggio potendole montare così anche ad angolo.

Personalmente, quelle che ci sono piaciute maggiormente sono le extrapiatte, proprio per questo loro profilo sottilissimo. La base è larga 20 mm e lo spessore è di soli 9 mm. Questo permette di utilizzarle anche dove c’è un’altezza limitata degli spazi, senza pericolo di andarci a sbattere contro. Pensiamo ad esempio ai garage dei camper, il sotto dei pensili o gli spazi sottocoperta di una imbarcazione.

La temperatura colore di 4000K è davvero simile alla luce naturale, creando un’atmosfera piacevole, senza alterare i colori.

Conclusioni sulle barre led:

L’installazione è stata semplice e il risultato ottimo, sia sul piano estetico che su quello tecnico.

Siamo quindi soddisfatti di poter offrire questa serie di prodotti, certi della loro qualità!

Trovate tutte le nostre soluzioni a LED a questa pagina.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...