L’isola sonora.. a energia solare!

Oggi ringraziamo Raffeale per la testimonianza di un altro utilizzo molto originale dei nostri pannelli fotovoltaici, a testimonianza del fatto che le energie rinnovabili possono servire a tantissimi scopi, tutti in perfetta sintonia con la natura. Ecco il suo racconto:

Il sole è vita, certo, ma è anche musica.

E’ grazie al Sole che la dolce musica strumentale classica si diffonde su una collinetta ai margini del bosco in mezzo ai fiori, siepi ed un frutteto di 45 alberini da frutto, uno per ogni anno di lavoro, che ho piantato in un angolino della Toscana dopo il pensionamento mio e di mia moglie e dove ci trasferiamo da Milano ai primi di marzo per tornarci a fine ottobre.

E nel bosco che incombe immediatamente adiacente.

Chissà cosa avranno pensato gli uccellini quando hanno sentito la musica!

Meno poeticamente mettere la musica in piena campagna era una necessità dovuta alla lotta biologica contro le talpe che scavano gallerie dappertutto ed hanno già provveduto a far morire un albero di mele annurche ed uno di melograno.

La lotta consiste nel disturbare il finissimo udito di questi animaletti che compensano con lo stesso la loro cecità: mettendogli la musica dovrebbero allontanarsi.

A questo si aggiungono i risultati del Prof. Mancuso dell’Università di Firenze il quale ha appurato che la musica fa bene alle piante, ne aumenta la produttività e tiene a bada i parassiti.

Vedremo, ma resta il fatto che passeggiare lontani da centri abitati in aperta campagna o in un bosco con musica di sottofondo è un’esperienza fuori dal comune.

Ma come è stato possibile?

Grazie al Sole ed al Portale del Sole che vende apparecchiature per l’energia solare.

Il pannello l’ho montato su di un telaietto ottenuto con i montanti dei classici scaffali metallici, mentre la batteria l’ho messa in un banale contenitore di plastica con coperchio.

Io ero all’oscuro di tutto ma non è stato un problema e, con una spesa di 150 euro circa, ho ottenuto tutto, soprattutto l’assistenza per la realizzazione.

Ho comperato 4 altoparlanti da esterno da Amazon con una spesa di 50 euro totale e li ho messi su pali.

Un interruttore programmabile, sempre fornito dal Portale del Sole accende alle 07,00 del mattino e spegne alle 21,00.

L’apparecchio radio è un autoradio cinese da 20 euro che legge schede SD e chiavette USB: ho preferito evitare CD per non avere organi in movimento.

E così, grazie al Sole ho ottenuto quel che chiamo “l’isola sonora”: fa tutto da sola, è completamente indipendente, te la scordi e, mentre ti zappetti l’orto, cosa che solo noi pensionati facciamo, oramai, ti senti la musica in modalità random.

Il Sole è vita, ma adesso anche musica, quindi!!

Leggi altre testimonianze come questa:

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...