Overshoot Day: un altro campanello d’allarme passato inascoltato.

Si è parlato tanto dell’Overshoot Day, che quest’anno è stato il 13 Agosto. Forse eravate in vacanza e ve lo siete perso. Forse invece avete già letto qualche articolo distrattamente. Riprendiamolo insieme!

Che cos’è l’Overshoot Day?

Si tratta di un’iniziativa internazionale organizzata dal Global Footprint Network (GFN) per far sapere che in “quel giorno” l’umanità ha finito di consumare le risorse che il pianeta produce in modo sostenibile in un intero anno. Da quel momento fino a fine anno l’umanità si “indebita” con il pianeta perchè consuma di più di quanto sarebbe ammissibile e il pianeta va “in rosso”, prelevando stock di risorse ed accumulando anidride carbonica in atmosfera: un fatto che non si può ovviamente ripetere all’infinito!

Clessidra

Proprio come le banche tracciano le uscite e le entrate, il Global Footprint Network misura la domanda e l’offerta di risorse naturali e di servizi ecologici. E i dati fanno riflettere. Il Global Footprint Network stima che in circa 8 mesi consumiamo più risorse rinnovabili e capacità di sequestro della CO2 di quanto il pianeta possa mettere a disposizione per un intero anno.

Ogni anno questa data arriva sempre prima: mentre nel 1970 l’Earth Overshoot Day è stato il 23 Dicembre, nel 1993 era già al 23 Ottobre e quest’anno siamo arrivati al 13 Agosto. Un altro indice che la direzione che sta prendendo l’uomo va decisamente dalla parte sbagliata.

Di quanti campanelli d’allarme abbiamo ancora bisogno prima di cominciare a camminare nella direzione giusta?

In termini planetari, il costo dell’eccesso di spesa ecologica sta diventando più evidente di giorno in giorno. Il cambiamento climatico—il risultato dell’emissione di gas climalteranti sempre più veloce della capacità di assorbire di foreste ed oceani—né è il risultato più evidente e probabilmente il più preoccupante. Ma ne esistono altri—la riduzione delle foreste, la perdita delle specie viventi, il collasso della pesca, i prezzi sempre più alti delle materie prime, i disordini civili, solo per citarne alcuni. La crisi ambientale ed economica che stiamo vivendo è il sintomo di una imminente catastrofe. L’umanità sta utilizzando risorse più di quanto il pianeta sia in grado di produrne.

E l’Italia?

E se l’Italia dovesse sostenersi solo con le risorse rinnovabili del proprio territorio, in che data le avrebbe esaurite?

italyfootprint

Impronta ecologica (in rosso) e biocapacità disponibile per ogni italiano.

Il calcolo è semplice, basta guardare il grafico qui sopra ed applicare una proporzione:

Italy Overshoot Day = (Biocapacità / Impronta Ecologica ) x 365

Siccome l’Impronta Ecologica procapite in Italia è circa 4,5 ettari, mentre la Biocapacità procapite è approssimativamente un ettaro, il calcolo precedente dà come risultato 81 giorni.

L’Italy Overshoot Day nel 2014 è caduto il 22 Marzo.

Son dati che dovrebbero indurre una riflessione, soprattutto a chi vede nelle frontiere aperte e nell’immigrazione un’anomalia da correggere. Il problema non è quanto il resto del Mondo abbia bisogno di noi, ma quanto noi abbiamo bisogno delle risorse del resto del Mondo.

Per chi si vuole dilettare in calcolare l’Overshoot Day di altri paesi, può far riferimento alla seguente tabella, dividendo 365 per il valore che vi viene riportato. Potrà così osservare come l’Italia detenga una posizione ben poco invidiabile.

Print

Il contributo di ciascuno di noi è quindi fondamentale per fare in modo che il maggior numero di persone (e di decisori) venga raggiunto da questo messaggio perché é solo da una maggiore e sempre più diffusa consapevolezza che possono nascere scelte politiche e industriali più coraggiose e di buon senso.

E tu, nel tuo piccolo, cosa fai per dare il tuo contributo all’ambiente? Lasciaci un commento!

Fonti: Footprintnetwork, Aspoitalia

Una risposta a “Overshoot Day: un altro campanello d’allarme passato inascoltato.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...