L’Europa per una maggiore diffusione delle rinnovabili

All’inizio del mese di novembre, Terna ha ospitato, a Roma, la presentazione del nuovo progetto di ricerca dedicato all’integrazione delle fonti rinnovabili nell’attuale sistema energetico europeo.

La sede di TERNA S.p.A.

L’iniziativa, sostenuta dalla Commissione Europea, si chiama BEST PATH, acronimo di ”BEyond State of the art Technologies for Power AC corridors and multi-Terminal HVDC Systems”. Riunisce 39 partner per un budget di oltre 65 milioni di euro, dai quali, 35 milioni, in cofinanziamento nell’ambito del 7 ° Programma Quadro UE di ricerca e Sviluppo Tecnologico.

energie-rinnovabili-fonti-rinnovabili-610x425_eolico_fv

Il progetto raccoglie le best-practice di integrazione energetica, già operative sui territori comunitari, che hanno la qualità di poter essere scalate a livello internazionale al fine di realizzare, in concreto, quello che gli addetti aAnteprimai lavori chiamano “mix energetico europeo“.
Un “mix energetico” ben bilanciato sarebbe in grado di soddisfare i fabbisogni con energie provenienti indipendentemente da fonti fossili oppure rinnovabili, determinando un sensibile abbassamento dei costi dell’energia all’ingrosso che avrebbero ripercussioni positive anche sulle bollette del consumatore finale.

La ricerca coinvolge operatori dell’industria, delle utilities, e dei sistemi di trasmissione dell’energia che, a seguito del progetto, sarebbero rinnovati con modernissime infrastrutture intelligenti e sicure.

Il signor Vicente González López di Red Electrica de España (REE), coordina l’ambizioso progetto.

“Trentanove attori si sono uniti per migliorare le capacità della rete di distribuzione elettrica Europea, affinché possa servire meglio la società, integrando al meglio la produzione di energia da fonti rinnovabili in aggiunta alle fonti fossili”

Vicente González López di Red Electrica

Vicente González López di Red Electrica

I risultati migliori tra i progetti esistenti ed individuati nei singoli Paesi, saranno resi scalabili ed integrati a livello europeo entro il 2018.

Tra gli operatori coinvolti spiccano l’italiana Terna, alla Presidenza, insieme a Toshiba, RSE, Nexans e DeAngeli.

 

Potrebbe interessarti anche

Ad Halloween il Sole mostra il volto di Jack-O-Lantern

“Formula E”, il campionato mondiale delle monoposto elettriche

“Pedone Sicuro”, il fotovoltaico di utilità sociale

Un anello tra Sole e Luna sposa la sostenibilità globale

La tempesta magnetica del 2014 passa alla storia

Caricabatterie Fotovoltaico per smartphone e tablet “Solar Booster 12W”

 

Advertisements

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...