“Pedone Sicuro”, il fotovoltaico di utilità sociale

Quando il fotovoltaico viene utilizzato per supportare un dispositivo di sicurezza, un’idea innovativa si carica di utilità sociale e diventa patrimonio di tutti.

mamma_pedone_sicuro

E’ il caso di PEDONE SICURO®, un sistema Made in Italy che segnala agli automobilisti l’attraversamento pedonale lontano dai semafori.

Che cosa fa Pedone Sicuro?

Si tratta di un sistema di sicurezza per i pedoni, alimentato ad energia solare grazie ai pannelli fotovoltaici forniti da Il Portale del Sole, composto da fotocellule, che rilevano la presenza del pedone sul marciapiede, e da lampeggianti, che allertano gli automobilisti della presenza dei pedoni in prossimità dall’attraversamento.

Guarda il cartoon!

Il nuovo Codice dell Strada, come negli altri paesi europei, prevede che le auto debbano fermarsi non solo quando il pedone è già sulla strada, ma anche
quando lo stesso è ancora sul marciapiede, in procinto di attraversare.

Se il rispetto delle regole e l’attenzione degli automobilisti non sono sempre sufficienti a tutelare i cittadini, questo dispositivo aiuta in modo concreto le Amministrazioni Comunali che necessitano di porre nelle migliori condizioni di sicurezza i cittadini nel momento dell’attraversamento della strada.

VleUmbertoNapoli_PedoneSicuro

Installazione del sistema “Pedone Sicuro” a Napoli, in Via Umberto. Il nuovo dispositivo di sicurezza monta pannelli de Il Portale del Sole

Tutti noi, almeno una volta nella vita, abbiamo sperimentato il timore di attraversare la strada in un punto pericoloso. E’ una sensazione diffusa, ma i soggetti più a rischio di incidenti sulle strisce pedonali sono i bambini, gli anziani e le persone disabili. Pensate alle particolari difficoltà di attraversamento che possono avere gli ipovedenti.

Fotovoltaico_Sicurezza_Pedone

A supporto della validità, l’iniziativa PEDONE SICURO®  ha collezionato numerosi riconoscimenti, tra i quali emergono il patrocinio dalla Associazione Nazionale Comuni Italiani (ANCI) e il patrocinio dalla Associazione Italiana Familiari e Vittime della Strada (AIFVS). Anche il Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano, attraverso i propri Uffici di Segreteria, ha espresso il proprio vivo apprezzamento del progetto.

Come è composto l’impianto?

  • 2 segnali luminosi da porre come presegnalazione a circa 75 m. dal passaggio pedonale.
  • 4 segnali luminosi posti ai quattro lati del perimetro del passaggio pedonale.
  • Fotocellule di rilevamento pedone collocate sui pali che delimitano il perimetro del passaggio pedonale.
  • Un sistema elettronico di gestione denominato “Jordi” che, rilevato il pedone, attiva le lampade led.
  • Alimentazione a pannelli fotovoltaici con batterie.

Esiste una soluzione definitiva alle tragedie stradali?

La soluzione definitiva contro le tragedie stradali purtroppo non esiste, ma, oltre alla dovuta sensibilizzazione sulla sicurezza stradale, non ci sorprende che, anche la tecnologia, cerchi di fare la propria parte.

Voi che esperienza avete con gli attraversamenti pedonali?

Non pensate che abitare una città responsabile inizi proprio dall’essere cittadini attenti, educati e responsabili indipendentemente che ci si trovi al volante o sulle strisce?

Pensate che sia possibile essere parte attiva di un cambiamento culturale?

Avete mai segnalato in Comune un attraversamento pericoloso?
Cosa aspettate a farlo?

Per approfondire:

www.pedonesicuro.eu

www.vittimestrada.org

Altri link

Irraggiamento solare e fotovoltaico

Smart grid, le nuove opportunità

Usare l’energia solare in caso di emergenza

Illuminare ad energia solare: fotovoltaico e led per insegne, pensiline, sentieri, giardini e kit votivi

4 risposte a ““Pedone Sicuro”, il fotovoltaico di utilità sociale

  1. Pingback: Concentrare tutta l’energia del Sole per disegnare. Le opere di Stefano Marangon | sunisyou·

  2. Pingback: Andare in moto fa bene anche all’ambiente | sunisyou·

  3. Pingback: Messaggio da un Albatros: il video che tutti dovrebbero vedere almeno una volta nella vita | sunisyou·

  4. Pingback: L’Europa per una maggiore diffusione delle rinnovabili | sunisyou·

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...